6
7,00 €
Grazie al sostegno di   Corraini Arte Contemporanea Edizioni

Ci sono elementi territoriali che sono veri protagonisti delle storie: così il Po, che ha attraversato e attraversa generazioni di narratori, nel romanzo d'esordio di Sonia Aggio (Magnificat) segna un Polesine ferito dalla grande Guerra e costretto ad affrontare la devastante alluvione del 1951. Con Salvarsi a vanvera Paolo Colagrande ci regala un romanzo storico ambientato nel 1944 dove si fondono dramma e commedia per restituire la vita quotidiana all'ombra della grande Storia. Del legame più o meno marcato tra scrittura e territorio, sullo sguardo altro, sia esso ironico, lirico, magico, drammatico o metafisico con cui scrittrici e scrittori raccontano il recente passato, l'autore pluripremiato e la giovane narratrice di grande talento parlano con Marianna Albini, conduttrice di gruppi di lettura.

Museo Diocesano
Piazza Virgiliana, 55 - Mantova
Festivaletteratura