VARIAZIONE: il Furgone poetico di sabato 11 mattina inizierà alle ore 12:00 anziché alle ore 11:00, con partenza da Piazza Virgiliana.

Da Biagio Marin a Giacomo Noventa, passando per Andrea Zanzotto e risalendo poi indietro nei secoli, di poesia in lingua veneta ce n'è da riempire due furgoni. Ma seguendo la lezione dei Trapianti di Luigi Meneghello, per cui Shakespeare e Yeats si sono trovati a rimare in vicentino, ecco che Nicolò Porcelluzzi si è divertito a far risuonare in un umido veneziano di campagna Larkin, Borges, Pizarnik e chissà chi altri, coinvolgendo anche l'attore Andrea Pennacchi, autore a sua volta di altri "trapianti" veneti di versi shakespeariani. Ne è nata così un'inaffidabile antologia poetica in lingua veneta, che mescola rimatori "autoctoni" e altri che al veneto sono arrivati per un caso bizzarro.

Il furgone partirà da Piazza Virgiliana alle ore 12:00 ed effettuerà le fermate di Piazza Canossa (12:30), angolo via Nievo/via Oberdan (13:00), Piazza 80° Fanteria (13:30).

Furgone poetico - Percorso 1
Piazza Virgiliana - Mantova
Festivaletteratura