Cinque link verso #FestLet 2019

9 7 2019

Cinque link verso #FestLet 2019

Una raccolta di link interessanti alla scoperta degli autori e dei temi della prossima edizione

Durante il lavoro di ricerca e costruzione del programma ci capita di trovare online una miriade di articoli, interviste, video e notizie interessantissime che riguardano gli autori ospiti e i temi del Festival. Abbiamo creato questa rubrica settimanale per condividerli con voi, un po' alla volta.


1) Questa settimana, come vedete nell'immagine in cima all'articolo, la rivista TIME ha dedicato la sua copertina a Colson Whitehead, uno dei prinicipali esponenti della letteratura americana nonché uno dei grandi ospiti internazionali della prossima edizione. All'interno, un'illuminante intervista (in inglese), in cui il Premio Pulitzer e vincitore del National Book Award parla della questione razziale oggi in America, tema al centro del suo nuovo romanzo, I ragazzi della Nickel.

2) "Anche gli esseri più brutti, strani, hanno una loro bellezza". Così la pensa Caspar Henderson, autore del meraviglioso bestiario Libro degli esseri a malapena immaginabili. In questa intervista sul Tascabile, il giornalista e scrittore britannico racconta della sua "caccia" agli esseri più bizzarri e meravigliosi del regno animale.

3) Probabilmente a questo punto tutti sanno che Antonio Scurati ha vinto il Premio Strega con M. Il figlio del secolo; quello che forse non tutti sanno è che quest'anno Scurati torna a Festivaletteratura, in un incontro in cui si confronterà con lo storico Marcello Flores per discutere il potenziale della letteratura come strumento di indagine della Storia.

4) Nelle ultime settimane si è tornato a parlare degli orrori dei campi di detenzione per bambini sulla frontiera meridionale degli Stati Uniti, una storia che la scrittrice messicana, newyorkese di adozione, Valeria Luiselli – che per anni ha lavorato come traduttrice volontaria per il Tribunale Federale per l’Immigrazione di New York, dove ha conosciuto le storie di decine di giovani migranti – racconta nel suo nuovo romanzo Archivio dei bambini perduti, qui recensito dal New York Times, con tanto di paragoni con Vladimir Nabokov e Virginia Woolf. Al Festival, Valeria Luiselli incontrerà Michela Murgia.

5) È stata annunciata l'uscita di Zero, la serie scritta da Antonio Dikele Distefano, che prende spunto dai personaggi e ambientazioni del suo ultimo romanzo, Non ho mai avuto la mia età. La serie è stata prodotta da Netflix e uscirà nel 2020. A Festivaletteratura Antonio Dikele Distefano ce ne parlerà in un incontro dedicato alle serie TV che parlano al pubblico young adult.

E un link in regalo: abbiamo creato una lista Twitter con tutti gli autori di Festivaletteratura con il vizio del cinguettio. Se volete darci un'occhiata o iscrivervi, la trovate qui.

Festivaletteratura