Il diritto a non soffrire

30 11 2018

Il diritto a non soffrire

Sabato 1 dicembre un incontro con Luciano Orsi e Sonia Ambroset

Luciano Orsi, medico anestesista e palliativista, nonché Vicepresidente della Società Italiana di Cure Palliative e Sonia Ambroset, responsabile del servizio psicologia al Vidas di Milano saranno a Mantova sabato 1 dicembre alle ore 10.30 presso l’oratorio della chiesa di San Barnaba.

Cruciale il tema dell’incontro: la possibilità di non soffrire come diritto delle persone, sancito anche dall’etica e dalla deontologia oltre che dalla legge. Il dolore inutile va trattato per creare il maggior benessere fisico, psicologico, sociale e spirituale possibile nelle persone malate. «Parlare apertamente e correttamente del dolore, della terminalità e della morte risulta fondamentale per abbassare il tenore della paura che tali temi generano. Diffondere notizie sul trattamento del dolore fisico, sugli analgesici oppiacei, sul supporto psicologico permette non solo di correggere notizie false o distorte, ma anche di portare alla luce pensieri ed emozioni nascosti e di confrontarli con quelli di altre persone.»

Intorno a questi temi urge un confronto onesto, troppe notizie non sono chiare e rischiano di generare smarrimento proprio quando è più urgente permettere “ un maggiore benessere psicologico e spirituale per lasciare lo spazio a tutto ciò che fa bene alla persona e a coloro che la accompagnano nella fase finale della vita”. Luciano Orsi ci dice che trattare il dolore o ridurne l’intensità, rappresenta quindi “un dovere etico e deontologico prima che un’indiscutibile indicazione clinica”

Festivaletteratura