MANTUA
WHERE AND HOW
Mostre ed eventi collaterali

Exhibitions, readings, workshops, guided tours and many more initiatives: here is the list of other events taking place in Mantua and surrounding area on the occasion of Festivaletteratura’s XXIV edition.

  1. Presentazione del libretto-raccolta delle attività significative svolte dall'associazione sul territorio mantovano in vent'anni di presenza.
  2. Divulgazione di un racconto a finale aperto prodotto dai volontari ANLAIDS.
  3. Comunicazione di osservazioni raccolte sul “tempo” del lockdown.

Lounge Bar Umberto I, Corso Umberto I – Mantova.
Ingresso libero.
Giovedì 10 settembre, dalle ore 19.00 alle 20.00.
Info: 348.5748977, [email protected]

Nelle sere dell’evento verranno illuminate due installazioni galleggianti, poste nelle acque del Rio sotto le Logge di Giulio Romano. Le installazioni sono di Lorella Salvagni e di Jukee Kwon.
Verrà suonata e diffusa musica dal vivo, che con le opere armoniosamente dialogherà. I visitatori saranno accompagnati in questo incontro di forme d’arte differenti dai testi di Donata Negrini.
Il pubblico potrà ammirare le opere affacciandosi dalle Logge, come nelle edizioni passate, ma anche per la prima volta scendendo in piccoli gruppi nella spiaggetta sottostante.

Logge di Giulio Romano, Via Pescherie - Mantova
Ingresso libero.
Dal 9 al 13 settembre dalle ore 21 alle ore 23.
Info: 339.3718254, [email protected]

La pandemia da coronavirus ha aggravato la già insoddisfacente funzionalità del sistema scolastico. Il saggio “Cittadinanza e Costituzione” del magistrato scrittore Benito Melchionna illustra le cause dell'attuale povertà educativa e riflette con l'intera comunità sui nuovi modelli organizzativi della scuola negli scenari del post Covid (distanziamento interpersonale e turnazione degli studenti, lezioni online o dal vivo).

Venerdì 11 settembre alle ore 17.30.
Motonave Sebastiano alla fonda sul Lago Inferiore, Lungo Lago Gonzaga, 1 – Mantova.
Ingresso libero.
Info: Flavia Aondio, 347.1011109, [email protected]

Conferenza di Elena Guerreschi e Giovanno Guerreschi, Lieder op. 48

Casa Andreasi, Via Frattini 9 – Mantova.
Ingresso libero.
10 settembre alle ore 21.15.
Info: 0376.322297 https://associazionemonumentidomenicani.com/

Un commento musicale a 360° – da Bach a C. Haden, passando per De Giovanni e G. Kramer – alle letture tratte da “Mantovani” di P. Roversi, irriverente e sarcastica guida ai migliori difetti e alle peggiori virtù dei mantovani. Con Enrico Alberini – voce narrante, Franco Martinelli – contrabbasso, Giovanna Camerlenghi – violino, Lorenzo Valente – pianoforte.

Mercoledì 9 settembre alle ore 21.00.
Centro Cult. Arci Papacqua APS, via Daino, 1 - Mantova (zona Anconetta)
Ingresso libero.
Info: 0376.364636, [email protected], www.papacqua.it

I Veda dell’India dove scienza e religione si incontrano e si fondono e dove trovano la loro base comune nello stato di pura Coscienza, il Samadhi. Con il Dott. Igor Guglielmi specialista in medicina Ayurvedica e insegnante di Meditazione Trascendentale.

Giovedì 10 settembre alle ore 18.30.
Centro Cult. Arci Papacqua APS, via Daino, 1 - Mantova (zona Anconetta)
Ingresso libero.
Info: 0376.364636, [email protected], www.papacqua.it

Anche nel 2020, i lettori del CILP propongono durante Festivaletteratura racconti dei più noti autori italiani e stranieri e brani di libri di particolare successo. La mattina del sabato sarà dedicata al consueto appuntamento di letture animate per bambini. Il programma completo è disponibile presso gli infopoint e ai lati del gazebo in Piazza Martiri di Belfiore – Mantova.

Ingresso libero.
Venerdì 11 settembre dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 22.00; sabato 12 dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 22.00; domenica 13 settembre dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 18.00.
[email protected]; www.libroparlato.org.

Presentazione del volume “La seconda relazione di J. Mann dedicata alle armature delle Grazie”.
Questo testo costituisce il proseguimento ideale della prima relazione di Sir James Gow Mann (Londra- 1930) in seguito alla conferma che le armature che rivestivano i fantocci presso il Santuario delle Grazie di Curtatone (MN) erano vere e databili al XV-XVI sec. (trad. in italiano nel 2011).
Siamo nel 1937 e finalmente, dopo otto anni dalla sua eccezionale scoperta, J.G. Mann può tornare a Mantova per analizzare e studiare in maniera approfondita le armature che aveva ammirato nelle gallerie del Santuario.
Grazie al valido intervento del Vescovo, Monsignor Domenico Menna e del Rettore del Santuario, Don Erminio Carra, che s’incarica di togliere le armature dalle nicchie dove erano esposte da secoli, il Mann può ripulirle e descrivere accuratamente i marchi degli armorari impressi sulle varie parti. Questa seconda relazione, per la prima volta tradotta, oltre a costituire un contributo di notevole spessore scientifico sulle Armature delle Grazie, è stata la base alla quale si sono ispirati tutti gli esperti di pezze da difesa italiche che si sono succeduti dopo lo studioso inglese.
Interverranno gli autori Alberto Riccadonna e Lucio Alberto Jasevoli, e il direttore del museo mons. Roberto Brunelli.

Domenica 13 settembre 2020 ore 16.30 presso la sala Bianca del Museo Diocesano.
Piazza Virgiliana n. 55

Visita guidata nella Foresta Carpaneta nel parco letterario di Virgilio alla ricerca degli elementi arborei citati nella sua produzione poetica. Pioppi, aceri, cedri e faggi sono citati nelle Bucoliche, nelle Georgiche e nell’Eneide con un significato simbolico o come termine di comparazione poetica. Un museo a cielo aperto che racconta, attraverso riferimenti botanici, gli episodi celebri della produzione virgiliana.

Foresta della Carpaneta, Comune di San Giorgio Bigarello (MN).
Ingresso: € 5,00 soci Italia Nostra; € 8,00 non associati.
12 e 13 settembre alle ore 18.00.
Info e prenotazione obbligatoria: [email protected]

Sale e acqua – elementi in cui nuota l’animale simbolo di SEGNI 2020 – diventano magiche sostanze con cui i bambini possono mescolare i colori per creare speciali ritratti di balene. Un laboratorio per rielaborare l’immagine del grande cetaceo realizzata da Vinicio Capossela per la XV edizione di SEGNI New Generations Festival.

Lungorio IV novembre – Mantova.
Ingresso gratuito su prenotazione da effettuare esclusivamente via mail a [email protected].
Mercoledì 9, tre sessioni: ore 10.30, 15.30 e 17.00.
Info: 0376.1514016, www.segnidinfanzia.org

L’attrice Lucia Giagnoni e il dj Alessio Bertallot danno vita ad una performance ibrida che interseca letture teatralizzate sul tema del viaggio e una colonna sonora realizzata mediante live dj set: una playlist di musica e letture che generano un’atmosfera onirica da sperimentare in uno spazio sonoro individuale attraverso la modalità silent disco.

Cortile dell’Esedra di Palazzo Te, Viale Te 13 – Mantova.
Inaugurazione: martedì 8 settembre, ore 18.30.
Ingresso a pagamento, €15 intero, € 12 ridotto.
8 settembre alle ore 19:30.
Info: 0376.352732 http://www.bibliotecabaratta.it https://www.centropalazzote.it/

L’esposizione unisce la riflessione sul rapporto forma-emozione di “Punto, linea, superficie” di Kandinskij al senso di misura dell’Umanesimo. Riflessioni linguistiche e letterarie ispirate all’attualità si alternano ad un ciclo poetico per immagini, realizzato dall’artista Giovanna Simeoni attraverso incisioni (acquaforte, acquatinta, puntasecca e tecniche miste) e disegni a carboncino.
Ne risulta una drammaturgia distribuita nello spazio con molteplici chiavi di lettura ed assi temporali. Una prospettiva insolita per riflettere su fragilità e punti di forza della società contemporanea al di fuori dei luoghi comuni.
L’accento è sulla controparte reale del linguaggio e del pensiero.
La sfera di raggio 1,5m delle distanze di sicurezza diventa allora misura dello spazio vitale di un essere vivente, in ogni fase della sua vita in ogni posizione del globo.
La massa della singola sfera diventa invece misura dei diritti umani del singolo individuo.
E’ un invito a guardare dal vero chi e cosa ci circonda ma anche a lasciarsi meravigliare dalla magia sopita nella quotidianità.
Il progetto vuole espressamente raggiungere anche le persone ipovedenti, normalmente escluse dalla comunicazione figurativa. Non solo i testi saranno disponibili anche in forma digitale tramite codice QR ma, soprattutto, le immagini verranno corredate da descrizioni a loro dedicate che si avvalgano di tutti gli altri sensi (suono, temperatura, tatto ecc.) e di sinestesie varie, così da evocare lo spazio scenico rappresentato.

Museo Diocesano “Francesco Gonzaga” – Sala Rossa
Da mercoledì 9 a domenica 20 settembre inclusi.
Orari (coincidenti con quelli del Museo Diocesano): mercoledì-domenica 9.30-12.00 e 15.00-17.30
www.studio-arte.it