Scunnered
Ian Rankin
agg., dallo scozzese
Festivaletteratura esasperato

This is a Scots word meaning you are annoyed with or frustrated by some aspect of the world around you. It denotes irritation, a level of anger, and also a sense that you can do nothing to improve the situation. Examples might range from the inability to remove the top from a jar to the inability of an oil company to stem an undersea leak. If these things really get under your skin, then you are scunnered. You have self-knowledge that you are largely powerless and impotent in this maddening world. If you tell someone that you are "fair scunnered" then this amplifies your sense of frustration. The word scunnered is used a lot in everyday speech in Scotland, but is not nearly so common in its written form. For all I know, it may even be spelled "scunnert".

“Scunnered” è una parola scozzese che significa che si è infastiditi o esasperati da un qualche aspetto del mondo circostante. Denota irritazione, una punta di rabbia, e anche la sensazione di non poter fare nulla per migliorare la situazione. Gli esempi possono variare dal non riuscire ad aprire il tappo di un barattolo all’impossibilità di contenere un perdita sott’acqua da parte di una compagnia petrolifera. Se queste cose danno veramente sui nervi, allora si è “scunnered”. Si ha la consapevolezza di essere ampiamente inermi e impotenti in questo mondo sempre più esasperante. Se si dice a qualcuno che si è “fair scunnered”, questo amplifica il senso di frustrazione. In Scozia è un termine molto utilizzato a livello colloquiale, ma non troppo comune in forma scritta. Per quanto ne so, può anche darsi che si scriva “scunnert”.



Festivaletteratura

con il sostegno di

Festivaletteratura