"Read on": riaccendere la passione degli adolescenti per la lettura

31 7 2017

"Read on": riaccendere la passione degli adolescenti per la lettura

Festivaletteratura, insieme ad altri sei partner europei, lancia un progetto per promuovere la lettura tra i giovani di 12-19 anni

Secondo i report dell’OCSE, la lettura sarà una delle competenze chiave che i giovani dovranno padroneggiare in una società digitale che cambia sempre più velocemente. Oggi lettura e adolescenza vengono spesso percepiti come universi distanti, se non incompatibili. Invece i ragazzi, soprattutto se coinvolti e stimolati, leggono molto e con passione. Perciò, per sostenere la passione per la lettura tra i giovanissimi, gettare semi e creare spazi per far nascere una generazione di lettori, Festivaletteratura, insieme ad altri sei partner europei, lancia il progetto “READ ON - Reading for Enjoyment, Achievement and Development of yOuNg people” (La lettura per il piacere, la crescita e la realizzazione dei giovani). Obiettivo dell'intero progetto è la promozione della lettura tra i giovani europei di 12-19 anni attraverso un loro coinvolgimento attivo nel ridisegnare nuovi strumenti e modalità di fruizione, condivisione e creazione di letteratura.

Supportato dal programma comunitario Creative Europe dell'EACEA, READ ON avrà una durata quadriennale e si svolgerà da giugno 2017 a maggio 2021, coinvolgendo, insieme a Festivaletteratura, sei partner internazionali dalle caratteristiche diverse (scuole, festival, centri di promozione culturale) accomunati da una speciale attenzione verso gli under 20: si tratta di Haugaland videregående skole (Haugesund, Norvegia), Skudeneshavn Internasjonale Litteratur-og Kulturfestival (Skudeneshavn, Norvegia), Writing West Midlands (Birmingham, Regno Unito), Agrupamento de Escolas Carlos Gargaté (Almada, Portogallo), Associació Tantàgora Serveis Culturals (Barcellona, Spagna) e West Cork Music Ltd (Cork, Irlanda).

READ ON metterà in campo una serie di azioni coordinate riguardanti la promozione della letteratura, le abitudini di lettura, la scrittura e il rapporto tra autori e giovani lettori: per citarne solo alcune, un laboratorio di fan fiction, la creazione di antologie partecipate, l’internazionalizzazione di Blurandevù e il coinvolgimento dei ragazzi nel lavoro di creazione delle storie da parte degli autori. Queste azioni coinvolgeranno svariate tipologie di attori: festival letterari, biblioteche, gruppi di lettura, centri giovanili e istituti che operano nel campo della formazione nei sei paesi, e saranno veicolate attraverso il sito del progetto, curato da Festivaletteratura, che sarà online dai primi mesi del 2018. Inoltre, READ ON non si rivolgerà soltanto agli adolescenti, ma cercherà di fornire strumenti, esempi e buone pratiche anche ad insegnanti, operatori e professionisti delle attività e delle politiche culturali.

Per quanto riguarda Festivaletteratura, la prima azione inizierà già a settembre con Blurandevù, storico format della kermesse che diventa ora di respiro internazionale, per moltiplicare poi le occasioni di dialogo e confronto a partire dall'autunno, con il coinvolgimento diretto di scuole, biblioteche e gruppi di lettura in tutta Italia.

Festivaletteratura