Il vademecum di Read more
7 10 2021
Il vademecum di Read more

Tutte le informazioni e materiali disponibili sul progetto di lettura libera

Che cos’è Read more?
Read more è una attività promossa da Festivaletteratura, rivolta alle scuole secondarie di primo e secondo grado, che prevede di dedicare venti minuti al giorno, per tutto l’anno, alla lettura libera all’interno della normale attività scolastica. L’obiettivo principale è far sì che la lettura diventi per i ragazzi un’abitudine quotidiana, un piacere finalmente svincolato da imposizioni, obblighi o giudizi. Read more non si sostituisce ad altre iniziative rivolte alla promozione della lettura presenti nelle diverse scuole, ma piuttosto può venire a supportarle. Read More nato e cresciuto all’interno di Read On, un progetto europeo dedicato ai libri, alla lettura, alla circolazione e allo scambio di storie e racconti che ha visto protagonisti ragazzi e ragazze di età compresa tra i 12 e i 19 anni. Oggi Read More è una delle attività di I 6 gradi della lettura, un’iniziativa rivolta ai giovani lettori promossa dalla Rete Bibliotecaria Mantovana, Festivaletteratura e Cooperativa Charta con il sostegno di Fondazione Cariplo.

Chi può partecipare a Read more?
A Read more possono partecipare una singola classe, più classi di una stessa scuola, una scuola intera. Più insegnanti aderiscono al progetto all’interno della stessa classe, più semplice risulterà ripartire il carico dei venti minuti quotidiani tra le diverse materie, senza gravare sempre sulle ore degli stessi docenti. Del resto, la lettura è una competenza trasversale, e dunque tutti gli insegnanti devono sentirsi direttamente chiamati in causa! Anche perché pure gli insegnanti leggono durante i 20 minuti di Read more e anche per loro diventa così una grande occasione!

Come si aderisce a Read more?
La partecipazione a Read more è assolutamente gratuita. Per aderire basta compilare questo form online entro il 31 ottobre 2021. Le classi che aderiranno a Read more riceveranno i gadget esclusivi (poster, segnalibri, stickers, segnaporta). Le classi delle scuole secondarie di secondo grado riceveranno anche una copia dell’Antologia 2021 per ogni studente.

Dove posso trovare altre informazioni sul progetto da condividere con i colleghi?
È possibile scaricare le slide di presentazione del progetto cliccando qui. Per avere un’idea dell’impatto positivo che Read more può avere sui ragazzi, vi consigliamo di guardare questo video, realizzato in una scuola secondaria di primo grado che da due anni aderisce al progetto.

Come facciamo a reperire i libri per Read more?
Nella filosofia di Read more, ragazze e ragazzi vanno lasciati totalmente liberi nella scelta delle loro letture (libri di ogni genere, giornali, fumetti, riviste illustrate, etc). Per costruire la propria “biblioteca”, ogni classe si può muovere come risulta più semplice ed efficace: i ragazzi possono portare i libri da casa, farseli prestare da amici, prenderli in prestito dalle biblioteche di pubblica lettura – o, quando presente, dalla biblioteca scolastica –, scaricarli dalla medialibrary online, comprarli apposta per il progetto... Nell’esperienza di questi primi due anni, abbiamo visto che le biblioteche di pubblica lettura sono spesso disponibili a concedere prestiti di classe, e Read more può essere un’ottima occasione per avviare una collaborazione tra scuola e biblioteca. Alcune classi hanno sottoscritto anche abbonamenti a riviste per metterle a disposizione degli studenti. L’importante è cercare di mettere a disposizione dei ragazzi un’ampia varietà di letture tra cui scegliere.

E se un ragazzo ci chiede un consiglio su cosa leggere?
Se in Read more i ragazzi devono essere lasciati liberi di scegliere cosa leggere, è vero però che ricevere buoni consigli (da insegnanti, bibliotecari, librai, altri ragazzi, gruppi di lettura…) può aiutarli non poco ad appassionarsi alla lettura, soprattutto se non sono già dei lettori forti. Di seguito trovate alcune risorse che vi possono essere utili in questo senso: una bibliografia per ragazzi e ragazze dagli 11 ai 14 anni curata da Simonetta Bitasi; due report con le letture più frequentate dai partecipanti a Read more (uno dedicato alle scuole medie, l’altro alle scuole superiori). Sul sito di Read On vi sono inoltre due sezioni a completa disposizione dei vostri studenti alla ricerca di suggerimenti: Book Review, una pagina su cui gli adolescenti dei vari paesi che aderiscono al progetto possono pubblicare le recensioni ai libri che leggono, e Book Advising, un servizio di consulenza personalizzato tenuto da esperti di letteratura per ragazzi.

Una volta compilato il form online di adesione, ci sono altri impegni per chi partecipa?
Alle classi partecipanti chiediamo di compilare ogni mese un report sulle letture svolte in classe. Non ci interessa sapere il numero di libri letti, ma capire che cosa leggono i ragazzi, come scelgono le letture, come in ogni classe si viene a creare la "biblioteca". Inviarci queste informazioni non è difficile: basta far girare tra i ragazzi questo modulo e riportare le indicazioni raccolte nell’apposito form online, disponibile all’indirizzo http://bit.ly/form-readmore (potete anche affidare questo incarico a uno dei vostri studenti).

Ci sono attività o servizi messi a disposizione dal Festival nel corso dell’anno?
Da inizio novembre – con cadenza più o meno mensile – vi invieremo una newsletter dedicata a Read more. Se non l’avete ancora fatto, potete iscrivervi attraverso questo form. Sulla newsletter troverete tutti gli aggiornamenti sulle iniziative del progetto (bandi, appuntamenti, attività sul sito…), consigli di lettura, una selezione delle migliori book review postate dagli adolescenti sul sito di Read On. Durante l'anno verranno anche organizzati tre incontri di formazione (14 dicembre, 8 febbraio e 5 aprile) dedicati a La biblioteca di Read More, in cui Simonetta Bitasi e Alice Torreggiani cureranno dei focus specifici sulla letteratura per ragazzi, con segnalazioni di libri, novità, classici Young Adult... Infine, a fine anno terremo un momento di valutazione del progetto aperto a tutti gli insegnanti che hanno aderito al progetto (sulle modalità dell’incontro vi aggiorneremo più avanti). Siamo naturalmente disponibili a rispondere a vostre domande, dubbi, richieste di chiarimento attraverso l’email [email protected], e anche ad organizzare visite alla vostra scuola, compatibilmente con gli altri impegni del progetto.

Festivaletteratura