Un viaggio nella lettura con Massimo Recalcati

15 11 2018

Un viaggio nella lettura con Massimo Recalcati

Appuntamento venerdì 16 novembre alle 21:00 presso la Sala delle Capriate (ingresso libero). Introduce l’incontro Elia Malagò

L’opera saggistica di Massimo Recalcati, frutto di una vita ricca di esperienze accademiche e cliniche, nel corso degli anni si è misurata con i principali problemi della psicopatologia contemporanea e dei disturbi alimentari, aprendo riflessioni di ampio respiro sulla figura del padre, sui rapporti tra politica e disagio della civiltà contemporanea, sul significato della creazione artistica e, in tempi più recenti, sulla relazione tra psicoanalisi e cristianesimo. Ogni suo lavoro, come dimostra Il recente A libro aperto. Una vita è i suoi libri, appena pubblicato da Feltrinelli, è un dialogo ininterrotto con testi e autori che hanno edificato la storia del pensiero occidentale, un incontro d’amore con voci antiche e presenti, capaci di segnare per sempre le nostre esistenze. Non è un caso che proprio a Mantova, a Festivaletteratura 2012, Recalcati sia stato artefice, accanto ad Alberto Manguel, Claudio Bartocci e Marco Romanelli, di una sua personale e straordinaria biblioteca circolante, un luogo immateriale in cui tramandare alla posterità libri e saperi per la cura dell’anima e la crescita della persona.

Venerdì 16 alle 21:00, in compagnia di Elia Malagò, Recalcati incontrerà nuovamente il pubblico di Festivaletteratura – e ogni lettore incuriosito dalla persistenza dei libri nella memoria – per condividere lo scrigno dei suoi incontri di lettura – da Omero a Freud e Lacan – in un itinerario affettivo che vuol soprattutto mostrare come il leggere, più che un semplice atto di erudizione e accumulazione, sia un gesto pieno di sorprese e rivelazioni, un continuo misurarsi con parole che diventano vissuti.

Festivaletteratura