Cambiamenti climatici e foreste

27 11 2018

Cambiamenti climatici e foreste

Mercoledì 28 alle Capriate (ore 18:30), il primo incontro di Festivaletteratura al World Forum on Urban Forests con Giorgio Vacchiano ed Emanuele Bompan

Fervono i preparativi per il World Forum on Urban Forests, un'iniziativa che nei prossimi giorni vedrà intervenire a Mantova scienziati, architetti, ricercatori e curatori di fama mondiale per confrontarsi sul rapporto tra ambiente, città e foreste urbane. Da mercoledì 28 a sabato 1° dicembre, come annunciato in precedenza, anche Festivaletteratura sarà presente con 5 incontri inerenti ai temi del convegno (sfoglia qui il calendario e l'evento Facebook). Si comincia domani 28 novembre alle 18:30 presso la Sala delle Capriate in Piazza Leon Battista Alberti, con l'intervento del ricercatore in gestione e pianificazione forestale Giorgio Vacchianoannoverato dalla rivista Nature tra gli 11 migliori scienziati emergenti nel mondo che «stanno lasciando il segno nella scienza» – e il giornalista scientifico Emanuele Bompan, già ben conosciuto dal pubblico del Festival.

L'ingresso è gratuito fino a esaurimento posti. Si consiglia di prenotare scrivendo un'email a [email protected].


Mercoledì 28 novembre – ore 18.30 – Sala delle Capriate – Ingresso libero
Giorgio Vacchiano con Emanuele Bompan
Cambiamenti climatici e foreste: benefici per la società, conseguenze per gli ecosistemi, proposte di azione
Le foreste costituiscono oggi un patrimonio non solo da salvaguardare ma da gestire e ottimizzare, adottando precise strategie politiche che facciano della sostenibilità ambientale la chiave di volta del futuro. Partiamo da qui: lavoriamo insieme per gestirle e preservarle, per far capire al mondo la loro importanza nella lotta al surriscaldamento globale e ai cambiamenti climatici.

  • ____
  • Giorgio Vacchiano: ricercatore in gestione e pianificazione forestale presso l'Università Statale di Milano, studia modelli di simulazione in supporto alla gestione forestale sostenibile, la mitigazione e l'adattamento al cambiamento climatico e ai disturbi naturali nelle foreste temperate europee. Si occupa di didattica e comunicazione della scienza e nel 2018 è stato nominato dalla rivista Nature tra gli 11 migliori scienziati emergenti nel mondo che «stanno lasciando il segno nella scienza».
  • ____
  • Emanuele Bompan: giornalista e geografo, si occupa di cambiamenti climatici, energia, Green Economy, politica internazionale e politica americana. Vive tra Washington D.C. e Milano e collabora con numerose testate. Tra i suoi scritti: Bioarchitettura; Il mondo dopo Parigi. L'accordo sul clima visto dall'Italia (con Sergio Ferraris); Che cosa è l'economia circolare (con Ilaria N. Brambilla); Water grabbing. Le guerre nascoste per l'acqua nel XXI secolo (con Marirosa Iannelli).
Festivaletteratura