Sviluppo rigenerativo e cambiamento climatico

28 11 2018

Sviluppo rigenerativo e cambiamento climatico

Giovedì 29 alle Capriate (ore 18:30), il secondo incontro di Festivaletteratura al World Forum on Urban Forests con Stefano Boeri, Rola Khoury e Freya Yost

Il secondo dei cinque incontri targati Festivaletteratura al World Forum on Urban Forests avrà come ospiti l'architetto Stefano Boeri, Professore Ordinario al Politecnico di Milano e autore di progetti pionieristici nel campo della forestazione urbana; l'attivista ambientale Rola Khoury, cofondatrice della Cloudburst Foundation; e la scrittrice e illustratrice Freya Yost. L'appuntamento è previsto per domani – giovedì 29 novembre – alle 18:30 presso la Sala delle Capriate in Piazza Leon Battista Alberti.

L'ingresso è gratuito fino a esaurimento posti. Si consiglia di prenotare scrivendo un'email a [email protected].
Per consultare tutti gli altri appuntamenti in programma, sfoglia qui il calendario completo o consulta il nostro evento Facebook.


Giovedì 29 novembre – ore 18.30 – Sala delle Capriate – Ingresso libero
Stefano Boeri, Rola Khoury e Freya Yost
Sviluppo rigenerativo e cambiamento climatico
Nei rispettivi campi di azione, Rola Khoury e Stefano Boeri si occupano di Sustainable Development Goals: la prima in qualità di vice-presidente e fondatrice di The Cloudburst Foundation, una fondazione no-profit che supporta programmi di rigenerazione di portata globale attraverso la politica e la comunicazione; il secondo come architetto di fama internazionale e ideatore del Bosco Verticale di Milano, un prototipo di edificio residenziale che concepisce la vegetazione come elemento essenziale dell’architettura. Tutela della biodiversità, forestazione urbana e partenariato internazionale sono gli argomenti al centro di un dialogo nato da diverse esperienze sul campo.

  • ____
  • Stefano Boeri: architetto e urbanista, è Professore Ordinario al Politecnico di Milano e insegna come visiting professor in diverse università internazionali. Attualmente dirige il Future City Lab alla Tongji University di Shanghai: un programma di ricerca post-dottorato che anticipa le trasformazioni delle metropoli planetarie in relazione ai temi della biodiversità e della forestazione urbana. Lo studio Stefano Boeri Architetti, con sede a Milano e uffici a Shanghai e Tirana, è impegnato in progetti a diverse scale quali il Piano Regolatore Tirana2030 e l'esportazione, in diverse città del mondo, del prototipo del Bosco Verticale realizzato a Milano nel 2014.
  • ____
  • Rola Khoury: nata ad Haifa, con una formazione in diritto internazionale e una pluriennale esperienza in campo umanitario, è l'anima di importanti eventi pubblicitari, campagne di raccolta fondi e di sensibilizzazione ai principali problemi sociali e ambientali del nostro tempo. Ha lavorato con aziende leader e governi di tutto il mondo, tra cui Jade Magazine, che ha fondato, l'ufficio dell'Ambasciata australiana e la Commissione commerciale in Italia. Ha contribuito al libro Rediscover Your Heart: 7 chiavi per la trasformazione personale e planetaria del filantropo olandese Fred Matser. Insieme al marito Antonio Bartesaghi, nel 2014 ha dato vita alla Cloudburst Foundation, un'organizzazione senza scopo di lucro con sede sul Lago di Como che supporta programmi partnership intersettoriale, con un'attenzione particolare alla rigenerazione ecologica in Italia.
  • ____
  • Freya Yost: è scrittrice e illustratrice. Ha una background nell'ambito delle scienze dell'informazione, specificamente nella gestione di dati ambientali, nelle tecnologie open source e nei conflitti legati ai diritti digitali. Ha lavorato in ambito artistico, nel mondo delle biblioteche e nello sviluppo sostenibile e ha collaborato con istituzioni culturali come il MoMA di New York, la New York Public Library, le Nazioni Unite e Common Earth, un'organizzazione che lavora per lo sviluppo rigenerativo nella Commonwealth. Scrive per Global Voices e ha pubblicato saggi e inchieste per la Peer-to-Peer Foundation, Truth-Out e Shareable, tra gli altri.

Festivaletteratura