5 link (al femminile) verso Festivaletteratura 2018

15 7 2018

5 link (al femminile) verso Festivaletteratura 2018

Una rubrica settimanale con una selezione di articoli, video e interviste alla scoperta degli autori e dei temi della prossima edizione

I cinque link di questa settimana ci portano alla scoperta di cinque donne (più una) che a settembre saranno protagoniste al Festival.

1) «È stato un colpo di fulmine, una passione fortissima e imprevista quello della scrittrice Jhumpa Lahiri per l’italiano, durante un viaggio a Firenze più di vent’anni fa. E da allora non ha mai smesso di studiarlo e di leggere romanzi e poesie, Verga, Pavese, Calvino, Manganelli, Ginzburg, Montale e Saba fino a Carlotto e Ferrante». Un'intervista di Simona Maggiorelli alla scrittrice premio Pulitzer sul suo folgorante rapporto con la lingua e la letteratura italiana, proprio l'argomento che sarà al centro del suo incontro con Marcello Fois al Festival.

(caricamento...)

2) «Un uomo lo dà per scontato. Una donna deve combattere per arrivare al punto di essere percepita come autorevole. È come se a noi donne fosse richiesto uno standard di bravura più alto. L’altro problema delle scrittrici è di essere incasellate in un genere: dobbiamo imparare a non aver paura a essere anche sgradevoli, insistenti, dure, tutte qualità che in modo stereotipato non sono abbinate alla personalità femminile». L'intervista di Simona Siri a Nicole Krauss, una delle narratrici internazionali più attese del prossimo Festival.

(caricamento...)

3) Sul Sole 24 Ore Luca De Biase traccia un profilo di Francesca Bria, Chief technology and digital innovation officer della città di Barcellona, dove lavora con la sindaca Ada Colau per coniugare innovazione tecnologica e democrazia, e autrice insieme a Evgeny Morozov di Ripensare le smart city. A settembre tutti e tre (Bria, Morozov e De Biase) s'incontreranno al Festival.

(caricamento...)

4) «Nonostrante la risposta del New York Times, l’opinione di educatori e genitori era che non fosse sufficientemente gratificante per le ragazze un libro “con le figure”, tanto più che loro in genere non leggono fumetti.» Raina Telgemeier, la regina dei graphic novel che accumula Will Eisner Award e milioni di lettori, raccontata da Valeria Righele su Soft Revolution.

(caricamento...)

5) Nel 2011 la Feria Internacional del Libro di Guadalajara, il più importante appuntamento editoriale latinoamericano, inserì Nona Fernández nell'elenco dei "25 segreti meglio custoditi dell'America Latina". Oggi, la scrittrice cilena è ormai riconosciuta come una delle voci più influenti della letteratura sudamericana. Al Festival incontrerà Michela Murgia, ma per conoscerla meglio vi consigliamo di leggere questo profilo (in spagnolo) che le ha dedicato El País.

(caricamento...)

BONUS TRACK: La traduttrice danese Mette Holm ha trascorso migliaia di ore traducendo per i lettori danesi le enigmatiche e dibattute storie di Haruki Murakami, lottando per trovare le frasi perfette in grado di comunicare quello che stanno cercando di dirci i personaggi solitari e i sognatori ad occhi aperti dell’autore giapponese. La sua storia è al centro di Dreaming Murakami, uno degli 8 film della rassegna Pagine Nascoste che verranno presentati al Festival.

(caricamento...)


Nelle puntate precedenti:

Festivaletteratura